SODDISFAZIONE PER L’APPROVAZIONE DELL’ISTANZA DI RICHIESTA DELL’AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DA PARTE DELLA REGIONE MARCHE

Sono pienamente soddisfatta che la Regione Marche su iniziativa dell’Assessorato di competenza dell’Assessore Manuela Bora ha approvato l’istanza per il riconoscimento dell’area di crisi industriale complessa del distretto calzature e pelli fermano maceratesi da inviare al Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Un ringraziamento va a tutti i componenti del Tavolo Competitività e Sviluppo del Fermano del quale fanno parte tutte le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali di questo territorio che hanno in maniera fattiva e propositiva avviato questo percorso di sollecitazione delle Istituzioni su un tema molto importante che è quello della crisi del settore calzaturiero.

 

Un apprezzamento per il lavoro svolto dalla Regione Marche, a partire dall’Assessore Cesetti e dal Consigliere Giacinti che, partecipando ad alcune riunioni, del tavolo hanno favorevolmente accolto le nostre richieste e attraverso la struttura del Servizio attività produttive, le hanno rese fruibili formulando questo importante dossier; un ringraziamento va anche all’Onorevole Francesco Verducci che ha avviato un confronto con il MISE in particolar modo con i sottosegretari Bellanova e Scalfarotto.

 

Quello di oggi è l’inizio di una nuova fase che speriamo si chiuda favorevolmente con il riconoscimento dell’area di crisi complessa del distretto calzature e pelli fermano-maceratese.

 

Tale riconoscimento permetterà alle aziende operanti sul nostro territorio di avere l’accesso a risorse importanti per superare le difficoltà economiche che il nostro distretto sta affrontando al quale si è aggiunta anche la crisi sismica del 2016.

 

Sicuramente dirimente e importante sarà l’approvazione da parte del MISE di alcune misure particolari che vanno incontro alle specificità del nostro territorio come la possibilità di accedere al contributo a reti e aggregazioni di imprese o l’abbassamento della soglia di investimento.

 

Ora la partita passa al Ministero dell’Industria e dello Sviluppo economico che spero possa accogliere favorevolmente le nostre richieste.

 

Moira Canigola

Presidente della Provincia di Fermo

Pubblicato il 23/05/2018 13:49